0

cover up tattoo

cover up tattoo

cover up tattoo

cover up tattoo

tatuaggio brutto ? eseguito male ? rovinato ? vecchio ? hai 3 soluzioni: rimozione laser, te lo tieni così, oppure decidi di farti fare una cover up tattoo [copertura tatuaggio]

ora, la soluzione piu’ comune, meno dolorosa, e anche piu’ economica rispetto all’intervento medico con il laser, è ovviamente la cover up tattoo.

ci sono però delle cose molto importanti da sapere prima di partire a pensare e progettare una cover up tattoo, e prima di tutto, c’è da considerare il fatto, che dovrebbe essere il tattoo definitivo ! quindi, optare per una scelta pensata, e migliore possibile, anche perhè, oltre alla cover up tattoo, c’è solo il passo che non ha ritorno, ossia, il cosiddetto blackuot tattoo. [sono rari i casi in cui è possibile eseguire una cover up tattoo su una precedente cover up tattoo ]

bene, le regolette base di una cover up tattoo, sono abbastanza semplici, anche se poi, purtroppo a volte non vengono rispettate [ma qui la colpa è spesso dei tatuatori poco attenti, visto che il cliente, ovviamente fidandosi, si fa guidare]

in una cover up tattoo, prima di tutto, il nero si copre solo con il nero ! non ci sono storie. ah si, forse sul momento, il vecchio tattoo, lo si copre anche con dei colori, ma entro pochissimo tempo [a meno che il tatuaggio da coprire sia vecchio, e molto sbiadito] il nero sottostante, è praticamente certo che torna visibile.

perchè accade questo ? facile. con una cover up tattoo, il nuovo tatuaggio, va ad incidere anche sugli strati piu’ superficiali del derma e dell’epidermide, quindi momentaneamente copre tutto quello sottostante. l’inchiostro del tatuaggio pero’ si fissa e stabilizza solamente sotto il 2′ strato della pelle, quindi, quando in fase di guarigione, gli strati esterni si rigenerano, ecco che il tattoo sottostante fa capolino !

un’ altra cosa importante, è che se si va a coprire un tatuaggio vecchio, che era colorato, i pigmenti nuovi, vanno poi a interagire con quelli già presenti sotto pelle dal vecchio tattoo! quindi, attenzione a non doversi poi ritrovare con tonalità totalmente differenti da quelle volute.

se in una cover up tattoo mettete ad esempio un bel fucsia nuovo, e sotto avevate un blu, state certi che alla lunga vi ritroverete una tonalità che tende al viola. [ripeto che bisogna sempre verificare lo stato del tatuaggio da coprire]

il bianco: consideratelo un colore inesistente. in una cover up tattoo mettere del bianco sul nero, è una cosa assolutamente inutile. si, bello le prime 2 settimane, forse….poi….puff svanito nel nulla ! entro 3-6 mesi, massimo, sarebbe come non averlo messo. quindi, non credete a chi vi dice che un tattoo nero magari rovinato, allargato o che ha fatto macchia, puo’ essere sistemato con del bianco [o un colore chiaro anche simile al pigmento della pelle]

ci sono dei colori che possono aiutare molto, ovviamente, ma sono tutti colori molto scuri, come dei blue profondi, dei deep purple, o dei verdi molto scuri, per alleggerire magari un nero che potrebbe risultare pesante per alcuni.

una cover up tattoo inoltre, quasi sempre salvo fortunati casi isolati, deve essere di dimensioni maggiori rispetto al tatuaggio vecchio, per favorirne appunto la copertura, con un nuovo disegno fresco bello e piu’ completo.

prima di salutare, mi riallaccio a un paio di link ad articoli miei che trovate qui, e sono articoli, che andrebbero tenuti presente, prima di arrivare a pensare a una cover up tattoo

Attenzione alla realizzazione del tatuaggio

Scelta e significato del Tuo tatuaggio

Scelta del tatuatore

spero di essere stato di aiuto, o che possa essere utile a qualcuno, in futuro……..a presto ! 😉

  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nero di Venere

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *