6

recensione fk irons spektra edge x

recensione fk irons spektra edge x

recensione spektra edge x

recensione spektra edge x

  me lo avete chiesto in tanti, e quindi ho deciso di trovarmi qualche minuto, per scrivere finalmente una recensione fk irons spektra edge x 🙂

ammetto, che era una macchinetta che non mi aveva mai attratto, c’erano 2-3 cose che non mi tornavano a livello proprio di concezione.

ho avuto l’occasione che un amico l’ha messa in vendita in stato eccellente, a metà prezzo..e…..non ho resistito a volerla provare..

ok, prima di tutto, vi dico che mi sono rimangiato tutto quello che di male potessi pensare di questa macchinetta, e vi dico anche quali erano le cose che non mi tornavano:

  • la regolazione eccentrico senza smontare un eccentrico e montarne un altro, ma sempicemente allentando una brugolina, e spostando a destra, sinistra o centralmente l’eccentrico, ottenendo così 3 corse in una, ma mi aveva sempre dato idea di essere una cosa poco stabile. io ormai mi sono stabilizzato sulla corsa da 3,4 / 3,5 ma conosco persone che cambiano tranquillamente senza il minimo prolema in merito.
  • non mi era mai piuaciuto il give, perchè con 2 giri completi, si svita del tutto. in realtà, la regolazione è davvero minina, e anche con un giro, la macchinetta diventa decisamente morbida 😉
  • infine, non mi ero mai convinto del fatto che fosse solo una macchinetta da cartuccia, con la barra fissa e “irraggiungibile” per un eventuale smontaggio, a differenza delle altre spektra, la direkt2 e la halo2 [ma quelle sono crossover]

ok, lavorando con la spektra edge x, mi sono accorto che forse, è la miglior macchinetta che abbia mai avuto in mano in questi anni.

la spektra edge x, lavora in un modo straordinario, a cominciare dal fatto che anche se rotativa, ha una concezione che fa in modo che l’ago lavori verticalmente, simulando la corsa di una bobina [un pò come la spektra halo 2]

nella spektra edge x, allentando anche di poco il give, o togliendolo del tutto, si regola la mordibezza della sfumatura, che risulta oltre che molto veloce [ho praticamente ridotto di almeno 1/3 i tempi di lavoro] altrettanto molto molto mordiba, omogenea [ovvio che dipende anche dalle cartucce utilizzate]

la spektra edge x, è dedicata principalmente a lavori di sfumatura, e io la uso soprattutto per watercolor, trash polka, o realistico, ovviamente, ma devo dire che a volte, ho provato anche a chiudere il give, e tirare qualche linea, e già a 7,3v non è affatto male ! [NON è una macchinetta nata per tirare linee……]

molti di voi, mi hanno detto che fanno un pochino di fatica ad abituarsi alla corsa ago della edge..soprattutto se si arriva dalla cheyenne thunder, che ha una corsa di 4. è vero che basterebbe spostare l’eccentrico della spektra edge x su 4mm, ma personalmente, in un paio di settimane, mi ero abituato alla corsa intorno ai 3,5 e ora non ho intenzione di tornare indietro. resto fermo qui, su 3,4 / 3,5

la utilizzo soprattutto, con un range di voltaggio che va da 6 / 6,3 per sfumare, a 7,4 circa per riempire o tirare qualche linea.

in sostanza, la spektra edge x è molto completa, e davvero, credo che per velocità di lavoro, e qualità finale, sia realmente tra quelle pochissime macchinette che uno si porta nella tomba.

mi ha veramente stupito, sotto ogni aspetto, e soprattutto, è stata una enorme sorpresa che non mi aspettavo, e quindi forse anche per questo apprezzo la spektra edge x veramente a livelli massimi 😉

  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nero di Venere

6 Comments

  1. Buonasera, mi è appena arrivata la edge x solo che ho un piccolo intoppo…. ho acquistato con essa il grip darklab e provando a montare le cartucce ez revolution proprio non vanno…. sbaglio in qualcosa?

    • potrebbe essere..monto quelle cartucce ancora oggi ogni tanto, quelle poche che mi sono rimaste, e si incastrano perfettamente.
      controlla bene il grip..ma dovrebbe essere già montato correttamente di suo
      prova anche a mettere le cartucce a grip smontato, prima di tutto
      [ps: il grip ha una tacca sulla parte nera, che segnala il giusto verso della cartuccia, quella tacca deve stare avanti]

  2. Ciao Nero…
    Intanto GRAZIE per il lavoro di condivisione che ci stai regalando, raro ed efficace!
    Mi presento in due righe… Io nasco come illustratore e fumettista, negli ultimi mesi l’arte del tatuaggio sta riempiendo i miei “vuoti d’artista” con enorme soddisfazione ( su carta) ed una grande curiosità che mi sta spingendo ad avvicinarmi sempre più a questa professione.
    Mi sento pronto all’acquisto!
    Penso di ricadere sulla scelta di una rotativa (così da poter incolpare solo la mia mano dei primi errori) senza perdermi troppo inizialmente con il settaggio di una bobina. Dimmi se sto sbagliando.
    Leggendo le tue esperienze opterei per casa FK Irons.
    Abbinerei la precisione sulle linee e riempimenti di una Spektra Direct 2 con la resa in sfumatura di una Edge X, approfittando di poter usare un solo motore visto la spesa di questi gioiellini.
    Ed ora la grande domanda, cosa sto sbagliando? starò imboccando la giusta strada?
    GRAZIE ANCORA!

    • ehm..le amo allo stesso modo.
      spesso le uso insieme
      della edge x apprezzo la velocità di esecuzione
      della nano, il fatto che come maneggevolezza, è praticamente verticale come una penna, anche se necessità di piu’ voltaggio..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *